Fare spazio, dentro e fuori

Sono giorni che faccio spazio: butto via cose vecchie, cambio le fodere del divano e dei cuscini che ho messo sopra di esso, riordino armadi.

Cambierei tutta casa, se solo potessi. 

Sono giorni che butto via tutto, io che potrei definirmi accumulatrice seriale.
Non butto vestiti, se non dopo la quarta stagione di fila in cui non li indosso.
Non mi libero delle cose dei miei figli quasi mai, perché ognuno mi ricorda un pezzo di noi.

È così con parecchie altre cose che mi circondano: conservo tutto, perché tutto è parte della mia vita.

Nel mio armadio, per esempio. ho due scatole dei ricordi strapiene che, ogni tanto, riempio aggiungendo oggetti, altre volte, svuoto togliendone alcuni.

Quando sono pronta a farlo.


Lo faccio fuori, così come dentro di me.

Mi ritrovo per lunghi periodi ad accumulare di tutto e un po’: emozioni, pensieri, stress e poi, a un certo punto, via tutto!

Perché non sopporto più quel gran casino, quella cozzaglia di roba sparsa qua e là, quella che quando apro un’anta dell’armadio, così come della mia mente, mi cade addosso, sommergendomi.
Ho bisogno di cambiare quello che mi circonda, in parte, perché sono io che ho bisogno di cambiare una parte di me stessa.

Per fare spazio a un altro periodo di accumulo.


Fare ordine fuori, per fare ordine dentro di me


A quaranta suonati, oramai lo so che funziono cosi. Come quando inizio a pulire tutta casa, dico sempre che mi aiuta a “incanalare” energie positive. Fare, mi scarica, in quei momenti di sovraccarico.
E niente, non lo so, sarà il periodo particolarmente incasinato, l’odore di cambiamento che sento nell’aria, che mi sta facendo preparare il terreno.
Fare spazio fuori, per fare spazio dentro di me: alle cose nuove, ai ritmi diversi.

Perché anche se mi spaventa, anche se si dice, mai lasciare la vecchia via per quella nuova, ogni tanto succede che, per forza di cose, ci si ritrovi a dover cambiare qualcosa.

L’ho già scritto tempo fa, del resto, la vita è un susseguirsi di adattamento e cambiamento.

Related Posts

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

* Questa casella GDPR è richiesta

*

Accetto