Posts in Category

Una Mamma (Im)Perfetta

Benvenuti nella mia vita! Se state leggendo questo post, è perché volenti o nolenti, siete finiti sul mio blog. Sappiate che ci troverete di tutto, pensieri e parole sparse della mia vita di mamma e di donna. Dico sempre che la vita è questione di punti di vista, per cui vi capiterà di leggere magari della stessa cosa, ma vista e rivista in momenti diversi. Vi capiterà di leggere delle mie crisi da mamma esaurita, come dei miei deliri esaltati da shopping irresistibile e compulsivo, ma anche di quanto la

Che la mia vita non è solo per i miei figli L’ho detto, ora l’ho anche scritto. E si sa, verba volant, scripta manent. L’ho sentito con le mie stesse orecchie, era la mia voce che, stasera, pronunciava quelle parole: la mia vita, adesso, non è solo per i miei figli. Ecco la mia grande novità: la mia evoluzione o involuzione. Mi sono uscite, parlando, quasi confessandomi, con il mio compagno. Gli ho proprio chiesto:” Simo sono una mamma così orribile che ultimamente la mia vita non è solo per

Pulisco casa e penso. Sono giorni che voglio scrivere, che ho mille idee in testa, ma un po’ il tempo che manca, un po’ la corsa contro il tempo che scappa, non sono ancora riuscita a farlo. Così, pulisco casa e penso. Chi sono io? Ecco, bella domanda del cavolo. Insomma, non è che uno può rispondere così su due piedi. E poi, proprio ora, mentre pulisco il bagno, mi viene in mente? Lo dico da sempre, le fondamenta su cui si basa tutto ciò che scrivo su questo blog:

Vi capita mai, di rivedere qualcosa di voi stessi nei vostri figli? A me si e spesso, si tratta di tutti quegli atteggiamenti, comportamenti che riconosco come i miei peggiori. Quelli che ti fanno esordire con:” da chi avrai mai pres…” e niente, interrompi la frase, la lasci lì sospesa perché nel mentre, realizzi che sei tu la colpevole. Mio figlio mi assomiglia! Ci sono però, alcune cose che i nostri figli prendono da noi, – si, vabbè l’aggettivo “alcune” suona riduttivo visto che, geneticamente si tratta del 50% del

Oggi ho fatto i biscotti con i miei figli. Io che non amo preparare dolcini e dolcetti, ma solo divorarli mangiarli, che non ho affatto la mano e l’estro di Nonna Papera, oggi mi sono messa di impegno, per loro, per i miei bimbi. Perché dietro a questo “dolce” gesto, c’è una storia. Quella in cui un giorno non troppo lontano, Mattia rientrando dall’asilo, mi ha raccontato che la maestra quella mattina, gli aveva chiesto cosa amasse di più fare con la mamma, con papà e con Amalia. La sua

1 2 3 17 Page 1 of 17