GIOCHI PLAYGROUND: ecco come allestire un parco giochi

Se anche voi, come me, a 40 anni suonati, non sapete ancora rispondere alla domanda: “cosa farò da grande?”. Se come me, vi interessate a mille cose, le approfondite al limite e poi, passate a un’altra, sappiate che non siete solo delle anime in pena croniche, ma una personalità Multipotenziale. L’ho letto in un’articolo sul web, cercate questo termine su Google e scoprirete un mondo.

Sono una Multipotenziale, Figo!

Fatta questa premessa, capirete perché, cercando di trovare LA risposta, un giorno mi sono svegliata, pensando: “perché non aprire un’attività nel mondo dell’infanzia? Insomma, adoro i bimbi, sarebbe un modo per stare di più con i miei figli anche lavorando”. Che sia una ludoteca, un baby park oppure una sala feste per bambini o un parco giochi.

Del resto, se ci pensate, la maggior parte delle feste di compleanno degli amichetti dei nostri bimbi, sono organizzati in uno di questi luoghi.

Perfetto! Sono partita in quarta! Una full immersion in un mondo colorato, con una sola regola dopo quella della sicurezza: far divertire i bambini.

Nel frattempo, lo avrete capito, per me, le cose sono andate diversamente, e , per ora, non ho aperto nessuna attività.

Ho deciso, però, di scriverci un post, magari, può servire a chi come me, ha in mente un progetto simile.

Giochi gonfiabili, vasche a palline, arrampicate, labirinti gonfiabili, cannoncini spara palline, tappeti e trampolini elastici e molti altri ancora. Come genitore lo sapevo già, ma da un punto di vista imprenditoriale, ora so con certezza che, per allestire un ambiente destinato ai più piccoli, c’è una grande varietà di attrazioni fra le quali scegliere.

E io, le vorrei tutte!

Peccato però, che ci sia un “piccolo” dettaglio da tenere in considerazione: lo spazio a disposizione, che non è infinito e che, quindi, deve essere sfruttato al meglio per poter riuscire ad inserire quante più attrazioni possibili.

Una maggiore varietà di giochi, infatti, consentirebbe ai piccoli ospiti di cimentarsi in maggiori avventure.

Allora come si fa? Si deve selezionare.

Giochi Playground e Parco Giochi

Cosa sono i giochi playground, vi chiederete? Me lo sono domandato anche io e ora, vi rispondo.

Se una volta, con il termine palygorund, si intendevano i campi da gioco all’aperto, dove ci si sfidava fra amici in vere e proprie partite, oggi non è più così. O meglio, è anche altro. Il concetto infatti, si è arricchito e ora, viene usato per indicare aree di gioco allestite con una grande varietà di attrazioni, anche a multilivelli. Un esempio? Percorsi o labirinti ad ostacoli per bambini, che possono essere a loro volta arricchiti al loro interno, con una varietà di attrazioni e accessori.

Volete altri esempi? Li conoscete bene: sono gli Scivoli gonfiabili e multicolor, le vasche di palline, le montagne da scalare, le arrampicate, i boxer, le piramidi, i laser play, i cannoncini spara palline, le max ball, le ragnatele, i mini boxer, le palle pon pon, i tunnel tibetano… vado avanti?

Direi che avete capito di cosa sto parlando e di come siano la scelta giusta, se si ha intenzione di aprire un’attività per l’infanzia, fra quelle che vi ho elencato prima.

Che poi, oggi, le aree playground sono molto diffuse, non solo nelle ludoteche, baby park e simili, ma anche nei ristoranti, villaggi turistici, agriturismi, impianti sportivi oppure, nei centri commerciali. Possono essere allestite in aree al loro interno o anche all’aria aperta.

I più gettonati restano comunque, i giochi gonfiabili. Offrendo infatti, una varietà incredibile di forme e colori. ( per es. scivoli, castelli, labirinti, giochi acquatici e tanti altri), questi giochi, rispettano in pieno una delle caratteristiche principali di un’area playground: la multiattività. Essa svolge l’importante attività di stimolare nei bambini, non soltanto l’aspetto ludico in ogni sua forma, ma anche l’interazione tra di loro.

Sicurezza: Priorità Uno

Come spiegavo all’inizio, oltre alla parola divertimento, diventa imprescindibile la parola sicurezza. Questo tipo di attrazioni, devono possedere le dovute certificazioni e deve essere utilizzata una adeguata pavimentazione antitrauma, al fine di attutire e ammortizzare possibili urti o cadute e di prevenire al contempo possibili infortuni.

Siccome sono una Multipotenziale che, quando le interessa va a fondo alle cose, vi dico anche che avrei già trovato un azienda 100% italiana: Birbalandia Park, fabbrica playground e giochi gonfiabili per bambini. Vende all’ingrosso e al dettaglio. La fabbrica, che si rivolge sia ad aziende sia a privati, realizza prodotti realmente italiani, costruiti con materie prime italiane. Birbalandia, inoltre, si occupa della fornitura di attrazioni ed attrezzature e dell’allestimento di parco giochi, ludoteche, baby park, luna park o sale feste per bambini.

Magari per un’eventuale ludoteca, ci vorrà del tempo, ma d spazio in giardino in campagna ne ho… quindi…

Related Posts

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

* Questa casella GDPR è richiesta

*

Accetto