Mom's Diary

Mamma, c’è ancora il mondo là fuori?

Reading Time: 3 minutes

Mamma, c’è ancora il mondo là fuori?

Si, figli miei, c’è, è che è cambiato un pochino, da quando siete usciti l’ultima volta. Cioè, le case, le strade, il cielo, le stelle, gli alberi, i prati, il mare, i monti.. ci sono tutti e anzi, pensate un po’, senza di noi tra i piedi, sono diventati anche più belli di prima.

Le persone, ecco quelle sono cambiate. Non so dirvi se in bene o in peggio, credo che giudicarlo non spetti a noi, ma sono cambiate. Anche mamma e papà lo sono e lo sarete anche voi. Soprattutto, è cambiato il modo di stare tutti insieme.

Vedete, per un po’, le persone devono imparare a stare lontane, a non abbracciarsi, a non condividere un pasto, un caffè e anche i bimbi come voi, dovranno farlo. Quando vedremo un amichetto, beh, dovremmo giocarci stando a distanza.

Ma mamma, come si fa a giocare insieme, stando lontani?

Beh, intanto impareremo a sorridere di più con gli occhi, cercheremo spazi aperti e… non lo so, amori miei.

Anche se sembra spaventoso, ricordatevi di quello che vi dico sempre: bisogna essere grati anche delle piccole cose.

In questi giorni, avete visto i vostri amici solo attraverso uno smartphone, quando potrete farlo di persona, seppur mantenendo la distanza fisica, sarà di sicuro bellissimo.

La prima uscita dopo due mesi

Così, oggi uscirete di casa per la prima volta, dopo due mesi. Allora lasciate che vi dica solo due cose. Da qualche tempo i super eroi non portano il mantello, ma una mascherina sul volto e il loro super potere, quello che più di tutti serve a sconfiggere i cattivi, si chiama distanziamento sociale. Si, lo so, non è un nome figo, di quelli ad effetto, però credetemi, è il super potere più grande che ci sia in questo momento.

Oltre a non avere un nome figo, quando vi spiegherò come funziona, sono certa penserete che sia un brutta fregatura. Confesso che non è fantastico come il saper volare, ma in qualche modo, vi prometto, troveremo qualche lato positivo.

Ve ne dico già uno: voi bambini, siete i super eroi più grandi di tutti!

Come funziona, allora, il distanziamento sociale?

È molto semplice: per un po’ di tempo, fino a quando non avremmo sconfitto “la coronavirus”, come lo chiami tu, Amalia, quando incontreremo le perone, dovremmo star loro non troppo vicini. C’è anche una distanza precisa, 2 metri circa.

Non preoccupatevi se non avete idea di quanto sia, ci penseremo papà ed io, ad aiutarvi.

Con le persone non conosciute, sarà più semplice farlo, anche se sara strano, ma con gli amici di sempre, i nonni, la zia e tutte le persone che amiamo, beh sarà un po’ più complicato e doloroso, ma pensate che grazie a questo, potremmo tornare a saltar loro al collo. No, non so dirvi tra quanto. Vi confesso che vorrei tanto saperlo anche io.

In ogni caso, oltre alla mascherina su metà viso e il distanziamento sociale, sappiate che c’è anche una mossa segreta: lavarsi le manine. Questo lo facevano già, lo so, ma ora lo dobbiamo fare un po’ più spesso e a volte, in assenza di sapone e acqua, utilizzeremo una pozione magica.

Non prenderemo il tuo amato bus, Matty, per un po’ di tempo e i nostri giretti saranno vicino casa e sempre a piedi.

Saranno tante le cose che non faremo, o per lo meno, che faremo ancora, ma in modo diverso.

C’è solo una cosa che voglio ancora dirvi: quando essere un supereroe vi sembrerà davvero difficile e vi sentirete tristi perché vorreste tanto poter giocare insieme ai vostri amici come prima, pensate a quanto sarà bello il giorno in cui, lanciate via le mascherine potremmo di nuovo andare al Mc, insieme ai nonni, alla zia, quando potremmo abbracciarli forte forte! Sarà una nuova prima volta, spero solo arrivi presto presto.

Vi amo.

ResistiAmo.

Ce la metto tutta.

A volte piango.

A volte spero.

Leave a Comment

* Questa casella GDPR è richiesta

*

Accetto

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: