A (Im)Perfect Mom sono io, siete voi. SIAMO NOI

(Im)Perfect Mom, la mamma (Im)Perfetta. Chi è?

Sono io, siete voi. SIAMO NOI

Ogni volta che facciamo del nostro meglio con i nostri figli, sapendo che, però, si può fare sempre di meglio.

Ogni volta che contiamo sino a mille prima di perdere la pazienza, o almeno ci proviamo, perché arrivate a 5, stiamo già urlando come delle galline e a fine giornata, non sopportiamo più di sentire la nostra stessa voce.

Ogni volta che guardando altre mamme, pensiamo ah io non lo farò mai! E invece, non solo facciamo uguale, ma anche peggio!

La mamma (Im)Perfetta siamo noi, quando cediamo ai dieci minuti davanti alla TV, giusto per farci la doccia, giusto per pulire in fretta tutta la casa e poi, ci sentiamo un pò in colpa perché nel manuale della super mamma, GUAI cedere alla TV!

Siamo noi che iniziamo lo svezzamento comprando le verdure direttamente dal contadino e lo finiamo magari, con il minestrone surgelato findus.

Siamo noi quando leggiamo mille libri, ci iscriviamo a mille gruppi sulla genitorialità e poi, ci incasiniamo a tal punto da non capirci più niente.

Siamo noi quando ci nascondiamo dai nostri figli, mentre cediamo a un cucchiaio di nutella, perché sappiamo che se venissimo scoperte partirebbe una battaglia al ritmo di “anche io anche io anche io” “no amore, no amore, no no NOOOOO”. E magari, alla fine cediamo e gli facciamo “pulire” il cucchiaino appena sporco.

La mamma (Im)Perfetta siamo noi quando: “mamma?” silenzio. “mamma?”. silenzio. “mamma?” silenzio. “MAMMMMMAAAAAAA???”. “CHE COSAAA C’E’?”

La mamma (im)Perfetta siamo noi quando, non avendo l’aspiratore nasale a portata di mano e nostro figlio di pochi mesi sta annaspando con il naso chiuso, in un momento di delirio, decidiamo di aspirarglielo noi stesse con la bocca (sì, è inutile che inorridite, ho diverse testimonianze di questo fatto, me compresa).

La mamma (im)Perfetta siamo noi quando gioiamo davanti alla pòpò del nostro bimbo: “ohh l’hai fatta! Che bravooooo! Ohhhh ma che grande!”

Siamo noi quando, imitando il maestro dei deaparecidos, il nostro compagno/marito, pronunciamo la frase magica “vado in bagno a fare la cacca!”anche se non è vero, ma sappiamo che lui, il maestro, riesce di solito a ritagliarsi un quarto d’ora di pace. Peccato che con noi non funzioni, perché circa tre secondi dopo aver chiuso la porta… “MammmmaaaAAAAAAAAA”.

Siamo noi, quando capelli arruffati, ancora in camicia da notte, tutta aperta perché hai allattato da poco, guardi la pila di roba da stirare e pensi. “ora esplode!”. Quindi, visto che tua figlia sta urlando perché vuole stare in braccio, decidi di caricartela in fascia e metterti a stirare.

La mamma (im)Perfetta siamo noi quando andare a fare la spesa al supermercato è la nostra boccata di ossigeno della giornata.

Arriva il papà e.. “opssssss amore, ho dimenticato le acciughe devo andare a prenderle ora!” risposta: “ma a te non piacciono le acciughe!”. E chi se ne frega! Io vado!

Siamo noi quando per ritagliarci cinque minuti per noi, magari al computer o sul tablet, lasciamo i nostri figli allo sbaraglio per la casa e, dopo i cinque minuti, alzando lo sguardo e guardandoci intorno, ci sembra sia esplosa una bomba.





Siamo noi quando, raccogliendo per la milionesima volta i Lego sparsi per tutta la stanza, pensiamo di prenderli tutti e buttarli via!

 

Siamo noi quando al mattino la nostra sveglia umana (i nostri figli) più precisa che un orologio svizzero, alle 6 di qualsiasi giorno, viene dal nostro letto e dita negli occhi: “mamma! Facciamo colazione?”. Grrrr ma por#]@@***************************%%%%% Sì, arrivo AMORE!”.

Siamo noi quando decidiamo di comprarci un vestito, ci portiamo dietro la scorta: nonna e papà. Eppure provare sto benedetto vestito è un delirio, perché uno scappa a destra, l’altra ha deciso che vuole essere allattata ORA in quel preciso momento. Ti ritrovi sudata, mezza nuda, sotto le luci crudeli del camerino (maledette!), seduta per terra ad allattare. Poi, finalmente, ce la fai! Esci con un completo, non è proprio come quello che volevi, ma…sei riuscita a comprarti qualcosa provandola! Giubilioooo!

 

Siamo noi quando saltiamo per la stanza perché “FINALMENTE DORMONOOOOO!”.

Siamo noi quando ora che finalmente dormono posso fare quelll…a coooos….a… che è t…u t t ooo il giorno ch…eee ZZZZZzzzzzZZZZZZZZzzzzzz BLACK OUT.

La Mamma (Im)Perfetta siamo noi, tutti i giorni, tutte le notti, quando con l’amore più grande che ci sia, facciamo di tutto per i nostri figli.

La mamma (Im)Perfetta siamo noi quando siamo semplicemente NOI STESSE.

Related Posts

2 Discussion to this post

  1. Chiara ha detto:

    Ciaoo Federica, ho letto il tuo post, e ti giuro, mi sono scesce le lacrime, perchè mi ci sono ritrovata, penso sempre di pretendere sempre di piu da me, ma non siamo mamme perfette, abbiamo pregi e difetti, ognuna diversa dall’altra, con stili di vita, ma perchè se dico ciò allora mi devo fare mille paranoie, e pensare di non fare abbastanza, di non essere all’altezza , di trascurare i miei figli..(i miei figli li vedo la mattina ed è un “corri, fai dai su…” per portarli a scuola e asilo, e la sera “dai vieni, dai dimmi, su ..allora..tutti a nanna è tardi..su su ” ) .
    Un abbraccio e sarò felice se vorrai rispondermi.
    Chiara

    • A (Im)Perfect Mom ha detto:

      Ciao Chiara, il tuo commento mi ha fatto un piacere enorme, soprattutto perché quando scrivo, lo faccio per questo: per condividere le mie emozioni e le mie esperienze. Ci sono stati giorni, specialmente i primi mesi in cui sono diventata mamma e poi, anche quando è nata Ami, in cui mi sentivo persa. Continuavo a impormi, come scrivi tu, un ideale di mamma che poi, manco sapevo quale fossee che mi sembrava di non raggiungere mai, nonostante l’impegno che ci mettevo. Semplicemente mi sembrava sempre di non fare mai abbastanza e bene. Non che adesso non mi ponga mai delle domande o mi metta in discussione, eh! Però per esempio, leggevo sempre delle mamme montessoriane, sempre calme, pazienti e io ci provavo tantissimo a esserlo. Solo che non si può prendere un manuale e conformarsi ad esso senza sbavature. C’è il nostro carattere, il contesto esterno, il carattere delle nostre personcine più importanti. Allora ho capito che dovevo smetterla, che è giusto interrogarsi, ma anche essere se stesse. Hai ragione anche sui ritmi. Corriamo sempre e ci trasciniamo spesso dietro i nostri piccolini, che con le loro gambine fanno mille passi in più per starci dietro. Alla fine sai che ti dico? Evviva le mamme (in)perfette che sono quelle che come noi, si mettono in discussione, si rialzano e soprattutto amano i loro figli. Grazie di cuore per avermi scritto Chiara

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Search stories by typing keyword and hit enter to begin searching.

Enjoy this blog? Please spread the word :)

  • Facebook
  • Google+
    https://www.aimperfectmom.com/2017/05/04/imperfect-mom-siete/">
  • Twitter