Posts in Tag

gelosia

Ragazzi diciamolo una volta per tutte e in modo chiaro: la gelosia tra fratelli esiste e non è la fine del mondo.Io oserei dire che è quasi fisiologica.Ci sta.Lo posso dire perché io sono la prima di due figlie.Tra mia sorella e me passano quasi cinque anni e io, soprattutto all’inizio ero molto, molto molto gelosa.Va a carattere, questo è sicuro.Non tutti siamo uguali, questa è una certezza.Allora, vi parlo della mia personale esperienza, come sorella maggiore e come madre di due bimbi che, di fatto, hanno un solo anno

Eccomi qui, di nuovo sulla gestione della gelosia tra fratelli. Una cosa normale, ma questo non significa che sia facile da gestire. A farla padrone è sempre lui, il senso di colpa. Oltre a questo, però, soprattutto l’amore incondizionato verso i nostri figli, vederli sereni, saperli sereni. Sarà per questo che, stamattina, alle otto eravamo già fuori: colazione insieme nel bar scelto da Mattia. Esattamente dalla parte opposta del suo asilo. Che strano eh?   Eppure, vale sempre la pena, fare cose che li facciano sorridere e stare e bene.

La vita di una mamma è un sali e scendi tra gioie, ansie, emozioni e pensieri. Alcuni giorni sei in discesa con il cuore a mille, altre sei in salita, con la testa che scoppia. Diventare mamme rivoluziona le prospettive e le priorità: spesso ci si dimentica di chiedere a se stesse “come sto”, ma quasi mai ci si scorda di domandarsi “starà bene mio figlio?”. La preoccupazione per una crescita serena. Per quanto mi riguarda, questa è la mia paturnia numero Uno. Paturnie, mi piace chiamarle come Audrey in

“Ma che bella Bimba! Ciao occhioni! Ohhh Che sorriso!” “Oh, sì certo anche tu sei bello, sei il fratello maggiore? Come ti chiami?” “NO!”. Muso imbronciato. “Oh, come sei arrabbiato, guarda tua sorella che sorrisi che mi fa!”. “Signora, è geloso della sorella?” Ora ditemi voi, se foste il fratello maggiore, come vi sentireste? Io molto arrabbiata e molto gelosa. Di sicuro non aperta alla relazione con quella persona lì che, non solo non conosco, ma pure si rivolge a me come se fossi scemo e peggio ancora parla di