Posts in Tag

emozioni

Vi capita mai, di rivedere qualcosa di voi stessi nei vostri figli? A me si e spesso, si tratta di tutti quegli atteggiamenti, comportamenti che riconosco come i miei peggiori. Quelli che ti fanno esordire con:” da chi avrai mai pres…” e niente, interrompi la frase, la lasci lì sospesa perché nel mentre, realizzi che sei tu la colpevole. Mio figlio mi assomiglia! Ci sono però, alcune cose che i nostri figli prendono da noi, – si, vabbè l’aggettivo “alcune” suona riduttivo visto che, geneticamente si tratta del 50% del

Sono giorni che faccio spazio: butto via cose vecchie, cambio le fodere del divano e dei cuscini che ho messo sopra di esso, riordino armadi. Cambierei tutta casa, se solo potessi.  Sono giorni che butto via tutto, io che potrei definirmi accumulatrice seriale.Non butto vestiti, se non dopo la quarta stagione di fila in cui non li indosso.Non mi libero delle cose dei miei figli quasi mai, perché ognuno mi ricorda un pezzo di noi. È così con parecchie altre cose che mi circondano: conservo tutto, perché tutto è parte

Tornare ogni estate nella casa di campagna, quella che mio papà ha comprato quando è nata mia sorella, è sempre bello, ma al tempo stesso malinconico. È un tirare le somme dell’anno che è passato e fare buoni propositi per quello successivo. È avere paura di aver perso qualcosa che hai sempre avuto con te, così come è la gioia e l’orgoglio di aver conquistato qualcosa in più. Nemmeno fosse capodanno. Rivedere gli stessi luoghi per una vita, ripercorrere le stesse strade, ma non più come una bambina, non più

E poi ti svegli in una di quelle giornate che pensi: ma perché? Vorresti solo un letto, un libro, un telecomando, zero pensieri. Magari dormire. Di quelle giornate in cui la sera prima sei andata a letto Cenerentola e la mattina ti sei svegliata Hulk. Reazione assurde con chiunque complichi la tua esistenza, nel mio caso, i miei figli. Mamma, mamma, mamma, mamma… e tu vorresti solo il silenzio. Perché hai già troppo rumore in testa, le tue paturnie stanno facendo colazione. Belle cariche! I miei figli, povere stelle, cosa

Il 2 maggio è stata “la giornata mondiale della salute mentale materna”. Per questa occasione, l’ordine degli Psicologi della Liguria , ha organizzato una serie di eventi dedicati all’argomento della maternità. L’iniziativa aveva come nome “Tutti i colori delle emozioni della maternità” e gli eventi coinvolgevano diverse strutture, tra cui asili nido, ASL e ospedali. La settimana si è conclusa il 5 maggio con una grande festa in Piazza De Ferrari a Genova. Tutti i colori delle emozioni della maternità: vi racconto i miei Il nome dato a questo evento, mi

1 2 Page 1 of 2