Posts in Category

IronicaMente

C’è un giorno che  anticipa il gusto amaro del lunedì mattina: la domenica pomeriggio. Se poi, si tratta della domenica del rientro da tre settimane di ferie, è anche peggio. Con la testa non sei più in vacanza, con il cuore lo sei, ma ti viene tristezza. Insomma non te la godi per niente. Ovunque tu ti trova, senti che L pacchia è finita, quindi qualunque cosa tu faccia in quella giornata, ha un sapore un po’ amaro. Così, come si fa con i cerotti, via senza pensarci: strappare decisi.

Cari uomini, si fa presto a dire: “eh, ma noi dobbiamo farci la barba tutti i giorni!”, in risposta al nostro: “che palle è arrivato il ciclo!”. Bella scusa, la vostra! Sarà anche vero, nessuno lo mette in dubbio, ma noi abbiamo la sindrome premestruale e poi, il ciclo mestruale. Il che significa che in un mese, siamo equilibrate e di umore sereno solo 3 giorni. O forse no, visto che è statisticamente provato che, in quei 3 giorni  ci sarà qualcuno che ti farà girare le scatole. Ve lo

Mamme che si lamentano, che non vedono vie di uscita, che sono stanche, confuse, dilaniate tra Amore incondizionato e senso di colpa. Mamme che corrono, che si sentono in apnea, che cercano di controllare tutto, ma che spesso hanno la sensazione che questo tutto in realtà faccia il cavolo che vuole. Mamme che si sentono sole, tanto sole e ogni mattina, come guerriere, si mettono in prima linea e con qualche lacrima asciugata di nascosto con il dorso della mano, affrontano la loro giornata. C’è chi le guarda, in silenzio.

Tutti contenti, siamo in estate! Io no. Continuo a chiedermi cosa ci sia di così speciale in questa stagione, che porta con sè caldo infernale, sudate, zanzare, odori sgradevoli e insofferenza. Attenzione fan del “summer time”, non barate, non si parla della manciata di giorni di una vacanza, qui io relaziono la quotidianità alla stagione, non l’eccezione di alcuni giorni di stop. Vorrei capire cosa c’è di così fantastico in una stagione da giornate spettacolari, con un sole in un cielo azzurro che più azzurro non si può, che, però,

Si fa presto a dire: “andiamo in vacanza”, se con essa si intende andiamo in vacanza nellanostra casa in campagna, nella nostra casa al mare, nella nostra casa in montagna. Si sì vacanza, che termine dal suono soave, rilassante. Vacanza. Un concetto che, quando riguarda le suddette casistiche, va un attimo rivisitato. Facciamo che sarebbe meglio chiamarle “cambio d’aria”, o se vogliamo, anche “farsi il culo come al solito, ma in una location diversa”. In alcuni casi, anche “passare al livello avanzato del farsi il culo, ma con un paesaggio

1 2 3 Page 1 of 3

Search stories by typing keyword and hit enter to begin searching.

Enjoy this blog? Please spread the word :)

  • Facebook
  • Google+
    https://www.aimperfectmom.com/category/ironicamente/">
  • Twitter