Posts in Category

Essere una Mamma ad Alto Contatto

Da quando sono madre, nell’ incontro con altre madri, specialmente sui social, dove tutti siamo dei leoni da tastiera, ho imparato che certi argomenti vanno trattatati con cautela. Perché tirano fuori il peggio di noi, pur essendo argomenti dove noi, donne e mamme, abbiamo l’occasione di dare il meglio. Allattamento, parto, vaccini, nanna, sono alcuni di essi. Allattare al seno, allattare con il biberon. Mi soffermo solo su questo oggi, altrimenti verrebbe fuori un post stile”enciclopedia treccani”. Ho sempre pensato che le cose devono avvenire naturalmente, che una mamma contenta e

“Come è piccolo, il mio non me lo ricordo così!” , esclamerà la tua amica prendendo in braccio tuo figlio la prima volta. Tu, neomamma, allora, penserai tra te e te: TU non te lo ricordi più, A ME, Invece, non succederà! Inizierai a cercare di imprimerti nella mente ogni singolo secondo e quando ti sembrerà di perderti troppe cose, scatterai una foto, una dietro l’altra.   Milioni, trilioni di foto al secondo che, nemmeno il principino George, pagine di diario scritte: il tuo primo rigurgito, la tua prima cacca,

In questi giorni ho pensato molto. Si, anche i miei due neuroni ogni tanto lavorano. Ho pensato all’allattamento dopo i sei mesi, ho pensato alle esigenze dei nostri compagni o mariti, ho pensato a quello che sto “combinando” con i miei figli. In una sola parola, anzi quattro: mi sono messa in discussione. Non so voi, ma per me le mezze misure non esistono, dunque, quando discuto con me stessa, discuto pesante e su tutti i fronti. Visto che però, il mio post non può essere infinito e nemmeno diventare una

Qualche giorno fa, sono uscita presto per portare Mattia all’asilo, come tutte le mattine. Papà Simone non è andato in ufficio perché nella notte non è stato bene e quindi, gli ho lasciato Amalia. Dopo aver salutato il mio piccolo ometto, ho fatto la spesa per il quartiere e tutti quelli che mi conoscono, vedendomi sola, mi fermavano sorpresi chiedendomi dove fossero i miei cuccioli. Una mia vicina mi ha pure detto che era la prima volta, dopo anni, che mi vedeva proprio sola, senza pancia, senza due figli, senza un

Quando incontro qualcuna che da poco è diventata mamma, piuttosto che nonna, zia, c’è una cosa che spesso mi lascia perplessa, anzi una frase. Alla consueta domanda:” come va con il nuovo arrivato?”, la risposta è: “eh vedessi come è già furbo, ha preso il vizio oramai, vuole stare sempre in braccio…”. Età del furbetto in questione 0-3 mesi. Sì, avete capito bene, mi lascia perplessa e vi dirò, mi fa pure incazzare. Mettiamoci nella prospettiva di questo piccolo “vizioso”: nove mesi, poco più, poco meno, nel ventre materno; 24h

1 2 3 Page 1 of 3

Search stories by typing keyword and hit enter to begin searching.

Enjoy this blog? Please spread the word :)

  • Facebook
  • Google+
    http://www.aimperfectmom.com/category/alto-contatto/">
  • Twitter